Viaggio alla scoperta di Paros
Viaggio alla scoperta di Paros
Grecia 2021: le regole per il turismo

Grecia, estate 2021: tutte le norme per viaggiare

Nella giornata del 13 Maggio 2021, il Ministro del Turismo Harry Theoharis ha annunciato le nuove direttive per la riapertura totale della stagione turistica.

Rivediamo, punto per punto, cosa è necessario per poter viaggiare in totale sicurezza quest’estate (aggiornamento al 7 Giugno 2021).

PER CHI ENTRA IN GRECIA DALL’ITALIA

Si può entrare in Grecia attraverso TUTTI gli aeroporti internazionali e attraverso i porti di Patrasso, Igoumenitza e Corfù. 

⇒ Almeno 24 ore prima della partenza, tutte le persone che effettueranno l’ingresso in Grecia dovranno compilare -come lo scorso anno- il modulo PLF, anche chi è cittadino greco o ha residenza in Grecia.
Sul sito di travel.gov si suggerisce la compilazione di un form per famiglia.
Per le istruzioni sulla sua compilazione, potete fare riferimento a questo video:

⇒ Per il viaggio, occorrerà che tutti i passeggeri al di sopra dei 6 anni siano in possesso di UNO dei seguenti requisiti:

  • certificato di avvenuta guarigione dal Covid negli ultimi 9 mesi, rilasciato da apposita autorità

                                                                OPPURE

  • test PCR (molecolare) positivo, che confermi di aver contratto il virus (ed essere guariti) nell’arco di tempo che va dai 9 ai 2 mesi prima della partenza

                                                                 OPPURE

  • certificato vaccinale (purché siano decorsi almeno 14 giorni dal completamento dell’intera trafila di vaccinazione)

                                                                 OPPURE

  • test PCR (molecolare) negativo, eseguito non più di 72 ore (3 giorni) prima dell’arrivo

Tutti i certificati devono essere emessi da enti o laboratori autorizzati, e possono essere esibiti in diverse lingue (italiano, inglese, tedesco, francese, spagnolo, russo).
Quindi niente obbligo di traduzione dall’italiano all’inglese. 
Il nominativo riportato sul certificato deve rispecchiare fedelmente il nominativo riportato sui documenti ufficiali di viaggio. 

Una volta in arrivo sul suolo greco, potrà essere richiesto al singolo viaggiatore di essere sottoposto a test rapido, anche se in regolare possesso dei requisiti richiesti prima del viaggio.  Esattamente come accadeva lo scorso anno. 
Si tratta solo di misure di sicurezza aggiuntive, che prevedono dei controlli a campione, totalmente casuali, che per il singolo individuo non comportano alcun costo extra. 
Ovviamente, se soggetti a ulteriore controllo con tampone rapido in arrivo in Grecia, sarà il governo stesso a farsi carico della spesa di tale tampone. 
Naturalmente, se l’esito di tale tampone rapido eseguito a campione fosse positivo, il viaggiatore dovrà sottoporsi a quarantena presso uno degli appositi “covid hotel” predisposti dal governo greco, seguendo le normali disposizioni e procedure previste per i casi accertati di covid. 

Grecia, estate 2021: le regole di ingresso


PER CHI SI TROVA GIÀ SU TERRITORIO GRECO

Chiunque si trovi già in Grecia, e desideri spostarsi verso altre destinazioni sempre all’interno dello stesso territorio, il governo puntualizza che:

⇒ nel caso di spostamenti verso la parte continentale, è fortemente raccomandato l’esecuzione di un tampone, in assenza di certificato vaccinale o di avvenuta guarigione da covid, anche se non risulta come obbligo.

⇒ nel caso di spostamenti verso le isole, sia che avvengano per via aerea che per mare, occorre essere in possesso di UNO dei seguenti requisiti:

  • certificato di avvenuta guarigione dal Covid negli ultimi 9 mesi, rilasciato da apposita autorità
  • test PCR (molecolare) positivo, che confermi di aver contratto il virus (ed essere guariti) nell’arco di tempo che va dai 9 ai 2 mesi prima della partenza
  • certificato vaccinale (purché siano decorsi almeno 14 giorni dal completamento dell’intera trafila di vaccinazione)
  • esito negativo di tampone PCR (molecolare), eseguito 72 ore (3 giorni) prima della partenza
  • esito negativo di tampone rapido antigenico, eseguito 24 ore prima della partenza
  • esito negativo di tampone rapido “fai da te” (reperibile in farmacia), eseguito 24 ore prima della partenza. In questo caso, dovrete registrare l’esito del tampone sul sito self-testing.gov.gr
Le suddette regole non riguardano le isole di Lefkada Evia e Salamina. 

Le disposizioni di viaggio per le isole valgono solo per chi si debba spostare verso le isole partendo dai porti della Grecia continentale (Pireo, Rafina, Lavrio, Kavala, Volos e Salonicco).
Dunque, si rende necessario rifare il tampone (qualora siate sprovvisti di vaccino o del certificato di immunità) SOLO in caso vi stiate spostando dalla Grecia continentale alle isole e non qualora vi spostiate da un’isola all’altra.

Resta specificato, comunque, che la responsabilità dei controlli dei suddetti requisiti sia a carico di compagnie aeree e navali. 

Grecia, estate 2021: le regole di ingresso


VITA DA SPIAGGIA

Tra le principali misure in vigore sul territorio greco, a seguito dell’aggiornamento in vigore a partire dal 12 Giugno, occorre annoverare la riduzione di un’ora del coprifuoco: esso sarà in vigore dalle 01:30 alle 5 del mattino.
Inoltre, sarà nuovamente consentita la diffusione di musica nei locali all’aperto.

La previsione è quella di eliminare del tutto le restrizioni ancora presenti, a partire dal primo Luglio, qualora la situazione epidemiologica riuscisse a consentirlo. 


IL RIENTRO IN ITALIA

In base alle disposizioni in vigore dal 15 Maggio, non è più previsto isolamento o quarantena per chi rientra in Italia dai paesi dell’area C (tra cui, appunto, la Grecia).
Tuttavia, rimane l’obbligo di:

  • compilare un PLF (disponibile a questo link)
  • eseguire un test PCR oppure antigenico (rapido) non più di 48 ore prima dell’arrivo in Italia: questa regola vale per tutti i passeggeri al di sopra dei 2 anni, e -al momento- si estende anche a coloro che sono in possesso di regolare certificato vaccinale o di avvenuta guarigione dal covid. 

In tutte le isole sono stati predisposti dei centri per l’esecuzione dei tamponi (sia rapidi che molecolari); addirittura alcuni hotel si stanno attrezzando per fornire questo servizio ai clienti che devono rientrare in Italia.
Intanto, possiamo dirvi che anche all’aeroporto di Atene, presso le uscite 2 e 3, viene eseguito il tampone rapido al costo di 20€, con esito in 20 minuti. 
A Paros, invece, segnaliamo la clinica Iasis, lungo la strada che collega Parikia a Naoussa.
Costo del tampone rapido 20€, con referto in inglese.
Rapidi, efficienti e molto gentili, aperti anche il Sabato mattina. Sempre meglio prenotare il tampone qualche giorno prima del giorno di interesse. 

Nel comunicato ufficiale del governo greco, si abbozza anche all’entrata in vigore di quello che la comunità europea chiama “Green Digital Certificate”: quindi, a breve, potrebbero essere possibili ulteriori semplificazioni di viaggio anche in merito al tampone richiesto in partenza dall’Italia. 
Ma per questo, restiamo in attesa di ulteriori comunicazioni. 

Grecia, estate 2021: le regole di ingresso

 

L’articolo è in costante aggiornamento, in base alle disposizioni pubblicate regolarmente sui siti ufficiali di governo greco e italiano.
Qualsiasi nuova notizia verrà riportata tempestivamente, così da garantire a tutti la possibilità di una vacanza nel totale rispetto delle regole.
Καλό ταξιδι!!

 
Articolo scritto con la collaborazione di Ambra, amministratrice del gruppo Facebook “I love Greek culture and Dodekanisos islands”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 commenti su “Grecia, estate 2021: tutte le norme per viaggiare”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: