La civetta... nella mitologia greca

La civetta… nella mitologia greca

Uccello notturno per eccellenza, nella mitologia greca era l’animale preferito dalla Dea Atena.

Osservando la fisionomia dei suoi occhi e del becco, i letterati e filosofi dell’età classica rivedevano in essa i tratti e i contorni della lettera φ (fi), simbolo dell’alfabeto greco utilizzato per indicare le discipline filosofiche.


Inevitabile, dunque, la credenza secondo cui l’animale fosse coinvolto in tutto ciò che riguardasse l’amore per la conoscenza e per la ricerca.
Nella mitologia greca, infatti, si riteneva che la civetta fosse simbolo di saggezza, sapienza e intelligenza, di comprensione e soluzione ad un problema, riuscendo con il suo sguardo acuto a penetrare il buio (delle tenebre) e portare la luce (della conoscenza).

Innumerevoli sono, in Grecia, gli oggetti, i simboli e i decori che la vedono protagonista. 
E voi, avete mai acquistato qualcosa a tema?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: